DRIVING LICENSE


Il tempo e’ denaro! Chi l’ha inventato il detto, paperon de paperoni? mah, pero’ si adatta alla perfezione all’esame della patente, che ho dovuto rifare per poter guidare una fiammante chevrolette corsica in pennsylvania. Costo della patente: 32$, volendo potevo fare teoria e guida in 2 giorni, ma non sono uno sborone, me la son presa comoda e ci ho messo una settimana. Pensando alle centinaia di migliaia di lire (era il 1994) e alla quantita’ di tempo impiegato per ottenere quella italiana, beh, che dire? gli states sanno farsi apprezzare! Poi, vabe’, le stranezze non mancano mai, la prima domanda della prova di teoria era:


“C’e’ un cieco al bordo della strada, che fai”


a) Gli dai in ogni caso la precedenza


b) Acceleri per superarlo il piu’ in fretta possibile


Pero’ non e’ che mi lamenti, eeh, dopotutto i quiz li hanno inventati gli americani no? sapranno bene che stanno facendo!


Un’altra cosa che non mi aspettavo e’ che la guida te la fanno fare con la tua macchina, non usi quella della scuola guida (che per arrivarci, tra l’altro, bisogna passare attraverso il Peru’, paesino con una decina d’abitazioni e una via, Peru’ circle), a pensarci cio’ ha un senso, usi la macchina con cui sei abituato e se poi confondi il freno con l’acceleratore e ti schianti contro un albero beh, fatti tuoi! Ma la cosa che mi ha colpito di piu’, io abituato al mio mitico istruttore di paese, tale Salvatore, e’ che la guida me l’ha fatta fare una donna. Evidentemente qua il celebre “donna al volante pericolo costante” non e’ tenuto in gran considerazione. Ma non e’ tutto, codesta istruttrice avra’ avuto almeno un’ottantina d’anni, e’ stato come se l’esame di guida me lo stesse facendo mia nonna, mi aspettavo che da un momento all’altro cominciasse a parlare della sua famosa ricetta per la torta di mele, che bella esperienza!















































 


 


 


 


 


 


 


 


 


 


 


 

Advertisements
This entry was posted in No category. Bookmark the permalink.

5 Responses to

  1. diatarniv says:

    miii, cosa vedono le mie pupille, la mitica Corsica!
    Ed e’ vero che per andare all’ufficio di PennDOT bisognava attraversare il Peru’… volendo un po’ + in la’ c’e’ pure Zion; magari ci trovi Neo.
    A quando un post sull’indiano, o sul Farmer’s Market?

    Like

  2. anonimo says:

    che fessi ‘sti americani….
    Bela

    Like

  3. lacontadina says:

    considerando la mia inettitudine alla guida e avendo un estremo rispetto per gli alberi e i pali son contenta di aver preso la patente in Italy. Ciao Claudio.

    Like

  4. PlasticToy says:

    De Paperoni diceva “E’ il penny che fa il milione”.
    Comunque al mio test di scuola guida c’era una risposta bellissima
    “Dopo un incidente un passeggero ha un corpo estraneo nell’occhio cosa fai?”
    a. Lo scuoti violentemente a testa in giù”
    …….

    Like

  5. Chio says:

    hahaha!! ma non c’era l’opzione c. ?!!??
    “strombazzo ripetutamente per fargli capire di non muoversi dal ciglio della strada???”
    ecco, perchè io farei così

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s