The passion of the black&blues – Inter Roma 1-1

BoskovAd essere interisti non ci si annoia mai.  Ieri sera si e’ passata la mezz’ora piu’ devastante degli ultimi anni, con l’uomo in meno, il tridente delle meraviglie crespo-suazo-balotelli in campo (e se il mancio avesse avuto recoba avrebbe messo dentro anche lui) e un centrocampo di due uomini, la molto dinamica coppia Pele-Vieira: peggio di un horror con paris hilton pahoro di un porno con rocco buttiglione.  Ma ecco, ad un punto certo, lo spirito del mitico Boskov discendere sul pupi Zanetti, che mette in pratica i suoi preziosi insegnamenti: "i penso che per segnare bisogna tirare in porta." e "Partita dura novanta minuti y finisce quando arbitro fischia" ma soprattutto "Quando Dio vuole palla entra in rete" infilando una minella nell’angolino basso dove Doni non poteva arrivare. "Even the losers get lucky sometimes", cantava Tom Petty, ma intanto caro el tractor ti sei fatto un bel giro di campo di puro godimento orgasmico, grazie capitano!

L’aspetto inquietante del match di ieri sera e’ pero’ la sindrome-Cuper che sembra essersi impossessata del Mancio.  Ancora una volta, in una partita decisva della stagione, si e’  rischiato un geniale esperimento tecnico-tattico provato per la prima volta l’altro ieri negli ultimi 10 minuti d’allenamento.  buttiglione2A Liverpool erano stati Maxwell in mezzo e due soli cambi in 10 contro 11, con la Roma l’affidarsi prima ad una sola punta con un centrocampo a 5 di cui solo mezzo in forma, per poi passare al tridente piu’ improbabile della storia e ritrovarci a centrocampo con un diciottenne e quella scheggia di Vieira, che sembrava giocare con la grinta di solito riservata alla partitella defaticante del lunedi.  D’altro canto, ci son stati per fortuna anche aspetti incoraggianti. Il piu’ importante, abbiamo dimostrato di avere ancora un po’ di quella roba (come diceva il mio allenatore ai tempi degli esordienti):  con un uomo in meno invece di calare le braghe e prendere 4 gol si e’ in qualche modo pareggiato.  Il secondo, Crespo e’ tornato, e se col Liverpool abbiamo una chance secondo me e’ grazie a lui.Paperone2

Telegraficamente, Cesare: una sicurezza, anche se ieri sera non mi ricordo neanche una parata Maicon: boh; Chivu: solido, ma fregato da Totti;  Burdisso: deve sempre giocare in mezzo; Max: good luck; Zanetti: 10 porca troia; Esteban: in riserva; Vieira: cazzo, bisogna fare il fast forward x 8 per vederlo muoversi alla velocita’ degli altri; Stankovich: basta la parola; Figo: pre-pensionato d’oro; Crespo: re mida, tocca 2 palle e le trasforma in oro;  Suazo, Balo, Pele:  timbrato il cartellino, bene cosi’

Advertisements
This entry was posted in No category and tagged . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s