The Bridges Of Madison County, by Robert James Waller

bridge

E’ forse in assoluto il primo libro di narrativa romantica che mi capita di leggere, l’ho iniziato alla festa di Pi, una ragazza croata che celebrava il quinto anniversario dei suoi 26 anni, e viste le dimensioni ridotte del tomo le ho chiesto se potevo prenderlo in prestito per finirlo a casa.  La brevita’ del romanzo e’ anche una delle sue qualita’ migliori, non perche’ il libro sia una ciste, anzi, e’ che cosi’ questo Walker riesce a mantenere uno stile bello intenso e asciutto per tutta la lunghezza della storia, che, alquanto bizzarra, rischierebbe altrimenti di perdersi nel troppo assurdo o nel troppo mieloso. Tra l’altro nell’introduzione al romanzo  Walker ci fa sapere com’e’ nato il libro, dicendoci che la storia che sta per narrare e’ realmente accaduta, dando cosi’ piu’ forte credibilita’ ed emotivita’ al racconto.

La storia mi aveva in un primo momento tratto in inganno, avendola scambiata per un romanzo "sociale" di celebrazione dell’individualita’ in un ambiente chiuso nei suoi stereotipi e pregiudizi come quello dell’Iowa conservatrice, uno degli anonimi stati  nel mezzo delgi stati uniti. Nelle atmosfere il romanzo mi ricordava quelle rurali di Pomodori verdi fritti alla fermata del treno, con la sua gente forte e genuina, semplice e un po’ rozza che cerca d’adattarsi a vivere nel miglior modo possibile in zone inospitali e dimenticate da Dio.  Quell’America un po’ mitica e romantica che paradossalmente sembra avere la forza di generare delle figure straordinarie, come le Idgie e Ruth dei fried green tomatoes (a proposito, una volta ho provato la ricetta e con mia grande sorpresa non e’ stato un completo disastro) e la coppia di amanti dei ponti di Madison.

Lui, Robert, fotografo per National Geographic, e’ nella contea per fotografarne i famosi ponti coperti dove incontra casualmente Francesca, moglie del fattore Richard casualmente in trasferta assieme ai figli ad una fiera di paese, e vivono quattro giorni di straordinaria passione carnale e comunione spirituale per poi lasciarsi per sempre e tornare alle loro vite "normali".   Ma c’era un’aspetto del romanzo "sociale" che non mi tornava, come mai tutta questa fama per un racconto sull’esaltazione dell’adulterio pubblicato nel 1992? sarebbe forse stato "rivoluzionario" e d’impatto sociale se scritto 30 anni prima, ma non certo nell’anno in cui bill clinton entrava alla casa bianca.  E infatti mi ero sbagliato, perche’ con lo scorrere delle pagine la critica "sociale" scompare quasi completamente per lasciare spazio all’aspetto piu’ privato e "spirituale’ del rapporto fra i due amanti, i loro gesti, le loro parole la loro passione.

Ora io non sono un esperto di romanzi d’amore ma come dicevo Walker ha un’intuizione molto saggia scegliendo un passo semplice e snello puntando sulla forza emotivita del racconto, perche’ invece la personalita’ degli amanti inizia man mano a scricchiolare; quasi inesistente quella di Francesca, che si abbandona senza resistenze al rapporto con Robert, e troppo estrema quella del fotografo-viaggiatore solitario, che cita passi di poeti mentre amoreggia e si considera chissa’ perche’ l’ultimo cowboy sulla terra. E qui si dimostra anche molto azzeccato il "trucco" di Walker di rivelarci della veridicita’ della storia, perche’ quell’illusione riesce a tenerci incollati alle pagine del libro fino alla conclusione, molto ben riuscita, in cui Walker ci fa fare un salto di vent’anni e ci parla degli ultimi giorni dei  due amanti  e ci svela come siano riusciti a tenere il segreto della loro relazione negli anni.  Alla fine sono ancora qua perplesso, perche’ non mi e’ chiaro se abbia letto un mezzo capolavoro o una mezza patacca, ma di sicuro e’ una lettura  che non lascia indifferenti.

Advertisements
This entry was posted in No category. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s