His Dark Materials – Northern Lights (libro primo), Philip Pullman, 2 stelline

costume_goldenMentre leggevo “Orgoglio e pregiudizio” scoprii che era al secondo posto della BBC top 100 dei libri piu’ amati dagli inglesi. In testa c’e’ “Il signore degli anelli”, mentre mi sorprese il terzo posto di “His Dark Materials2” di Philip Pullman, libro che avevo sentito nominare solo di recente ai tempi dell’uscita del film “The golden compass” con Nicole Kidman, tratto dal primo capitolo della trilogia.

 Per colmare questa mia ignoranza e vista la qualita’ eccelsa del resto dei titoli in classifica procedetti cosi’ all’acquisto a prezzo scontatissimo su amazon. Ho appena finito la prima parte, “Northern Lights”, but I’m not impressed. In quarta di copertina viene elogiato come un nuovo “Signore degli anelli”, ma e’ un po’ come mettere sullo stesso piano Zarate ed Eto’o o la mia Fiat Punto ed una Maserati quattroporte. Per non parlare poi della bizzarra scelta editoriale megalomane di affiancare ad inizio trilogia la biografia dell’autore ai principali eventi mondiali.

 Ma bando alla ciance, il romanzo e’ ambientato in una realta’ alternativa dove comanda il “Magisterium” e le anime assumono forme di animali ( “dæmons”) ed affiancano le persone. Una bambina, Lyra, da cui dipende il destino dell’universo, parte per il polo nord assieme ad un gruppo di nomadi per ritrovare suo zio tenuto prigioniero e per salvare dei ragazzini che son stati rapiti e sottoposti a crudeli esperimenti da parte di un gruppo chiamato “Oblation board” che ha l’appoggio dalla potente chiesa di questo mondo parallelo. La storia e’ abbastanza implausibile da avermi fatto addormentare diverse volte ed ho trovato i personaggi un po’ tutti stereotipati, non mi hanno incuriosito granche’ . Mi piace sempre nei nuovi autori scoprire il loro stile (e’ quello che piu’ mi aveva affascianto in Jonathan Steel and Mr Norbert ad esmpio) ma anche questa e’ stata un’altra delusione che Pullman ha una scrittura piatta e scontata. Non mi rimane che sperare in un miglioramento della serie col prosieguo della trilogia

 PS: Claudio Pagani ha (gia’) votato, SEL alla camera e PD al senato.

Advertisements
This entry was posted in Review and tagged , , , . Bookmark the permalink.

9 Responses to His Dark Materials – Northern Lights (libro primo), Philip Pullman, 2 stelline

  1. ripa says:

    Ciao Claudietto, non ho mai letto Pullman (anche se era nella mia lista degli autori da sperimentare), pero’ la tua recensione e’ molto simile a quella che potrei fare io per un altro “fantasy” che e’ andato di moda di recente (ci han fatto diversi film): l’eptalogia di “The Narnia Chronicles”, di C.S. Lewis.
    Io ho letto solo il primo, “The Lion, the Witch and the Wardrobe” (9o posto della top-100 della BBC). Essendo del 1949 non e’ certo un prodotto della “moda” degli ultimi anni. Ma l’ho trovato estremamente piatto e prevedibile. Presto o tardi provero’ qualcuno degli altri 6; ma l’esordio non e’ incoraggiante.

    Quanto al voto, alla Camera avevo pensato a Ingroia; ma il riavvicinamento nei sondaggi mi fa propendere per SEL. Al Senato SEL o (molto improbabile) PD. SEL mi fa persin piu’ schifo del PD, ma e’ l’unico modo per tener fuori Casini senza senza favorire B.

    Like

  2. tuttofaunpomale2 says:

    per noi della sezione europa al senato c’era solo il PD, quindi il voto era praticamente “obbligato”. ma spero proprio che questa sia l’ultima volta che si vota con ‘sta legge, e’ ora di poter votare senza dover fare sempre 100 calcoli d’opportunita’. ma perche’ voti SEL se ti fa piu’ schifo del PD?

    Like

  3. ripa says:

    Perche’ preferisco un governo Bersani-Vendola ad uno Bersani-Casini (e il delta-schifo SEL-PD non e’ eccessivo). Per ottenere questo risultato la cosa migliore e’ che SEL abbia molti parlamentari (specie senatori).

    Like

  4. tuttofaunpomale2 says:

    ma in ogni caso col 35% da soli non riusciranno mai a governare, si dovran accordare per forza con Monti, Casini etc e verra’ fuori il solito governo ad minchiam purtroppo

    Like

  5. ripa says:

    Per la verita’, “grazie” a questa legge idiota il 35% puo’ essere sufficiente ad avere una maggioranza blindata: alla Camera 340 seggi su 630; al Senato, 173-174 su 315 (in questo scenario SEL col 5% avrebbe ~48 deputati e 24 senatori, mentre Casini col 15% avrebbe ~65 deputati e 30 senatori).
    Il problema e’ il “tutte”: la differenza fra vincere e perdere in Lombardia e’ di ~15 senatori.. che da soli ti fan passare da una maggioranza blindata ad una Prodi-style. E ovviamente non e’ solo la Lombardia ad essere “in bilico”.

    Like

  6. ripa says:

    Il problema e’ il “tutte” –> Il problema e’ che per avere quei seggi al Senato occorre vincere in tutte le regioni

    Like

    • tuttofaunpomale2 says:

      beh effettivamente hai ragione, pero’ te l’immagini il centrosinistra che governa col 35% in italia? dal giorno dopo le elezioni comincerebbe la grancassa berlusconiana col quanto anti-democratico sarebbe questo governo e la richiesta di nuove elezioni. secondo me la lombardia va al pdl perche’ ci sono anche le regionali, i leghisti che votano maroni finiranno x votare pdl anche alle politiche. certo che se il PD avesse un paio di idee da presentare in campagna elettorale non sarebbe una brutta cosa.

      Like

  7. BelaLugosi says:

    beh il libro non l’ho letto e non so neanche chi sia Pulmann o corriera, ma voterò anch’io SEL alla Camera e PD al Senato, turandomi un pochino il naso….

    Like

  8. claudiopaga says:

    fabietto sei proprio un moderato, chissa’ se Grillo prendera’ piu’ voti di berlusconi, Monti secondo me non arriva al 10%

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s