Senigallia

Dopo aver viaggiato su’ e giu’ per l’Italia con la loro roulotte, un anno i miei suoceri con al seguito le loro due dolci fanciulle arrivarono a Senigallia, il campeggio gli piacque e la roulotte divenne stanziale.  Cosi’, da quando ci siam tranferiti in Inghilterra, in estate in vacanza al campeggio Summerland di Senigallia ci andiamo anche noi. Per i bimbi e’ fantastico, viziati dai nonni, il mare a due passi, la spiaggia la piscina la baby disco la liberta’ etc etc. Per noi mamma e papa’ e’ fantastico uguale, viziati dai nonni (per un paio di giorni), con il mare a due passi, la spaggia la piscina etc etc. Di liberta’ ce n’e’ cosi’ cosi’, per sopravvivere con 2 mostriciattoli, si sa,  bisogna seguire una routine rigidissima.

La mia sveglia biologica ormai e’ settata sulle 6 e mezza, cosi’ mi sveglio prima di tutti, leggo un capitolo del libro delle vacanze e poi vado alla Coop a fare un po’ di spesa. In realta’ non so cosa ci vado a fare alla coop che al mercatino del campeggio le cose costano uguale, quella di Senigallia dev’essere la coop piu’ cara d’Italia. Quando si sveglia il resto della famiglia si fa colazione (coi Tarallucci, che in Lincolnshire non ci sono), ci si lava ai bagni del campeggio, si lavano le scodelle e si va al mare. Arrivati in spiaggia si scava un tunnel per la pista delle biglie e quando Sam & Liv cominciano a litigare per chi ha diritto alla biglia rossa ci si tuffa in acqua, si gioca col gommone e la palla e le onde, si esce e si fanno altre buche mentre ci si asciuga e poi si torna al campeggio. Con la scusa che si e’ in vacanza non cuciniamo mai e sopravviviamo a focacce, pizze, cetrioli e angurie (che ci sono anche in Lincolnshire ma in versioni scadenti). Poi c’e’ la pennichella/Yoyo TV durante l’ora del silenzio, poi merenda con altra anguria, poi piscina del campeggio, la cui acqua nel pomeriggio raggiunge temperature di circa 35-40 gradi. Dopo la doccia ceniamo a focaccia se a pranzo c’era la pizza e viceversa, si lavano i piatti e poi di corsa alla baby disco dove si balla di continuo “Mana Mana animazione”, poi si va al parco giochi dove Sami per mezz’ora corre come un matto su’ e giu’ dalla balena gonfiabile e Liv prova a corrergli dietro, ci mangiamo il gelato e torniamo in campeggio, i bimbi vanno a nanna e io ho la mia mezz’ora di relax istituzionalizzato, mi rollo una sigaretta, mi bevo una moretti e provo a leggermi un capitolo del libro delle vacanze prima che mi si chiudano gli occhi e poi andiamo a nanna anche noi.

Ci sono alcune variazioni possibili alla routine, ma sono minori, a volte invece alcuni imprevisti possono sconvolgere questi ritmi vacanzieri. I piu’ imprevedibili e sconvolgenti quest’anno son stati: il terremoto, che in realta’ nessuno ha sentito e non ha causato alcuno danno a cose e/o persone, ma e’ stato argomento di vivaci discussioni per circa una settimana; il WC chimico che si riempie, con la conseguenza che bisogna svuotarlo, un’operazione che non auguro al mio peggior nemico; il nido di calabroni sopra la roulotte, per la cui rimozione e’ stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco; il tentato sterminio di massa da parte di mia suocera, che la notte con temperature esterne di 40 gradi ha chiuso tutte le finestre della roulotte per timore che qualche spiffero potesse far ammalare i piccoli. Ma nonostante tutto siamo sopravvissuti e l’estate prossima a Senigallia ci torneremo uguale.

Advertisements
This entry was posted in Vacanze and tagged , , . Bookmark the permalink.

5 Responses to Senigallia

  1. BelaLugosi says:

    bella vita!!! se durasse….

    Like

  2. Sable says:

    Son qui che mi rotolo dal ridere all’idea della suocera che tappa tutti dentro al forno-roulotte (mio marito fa la stessa cosa tutte le sere a casa, prima o poi lo stronco) :-))
    Belle vacanze spensierate, dai! Ma i tuoi bimbi quanti anni hanno?

    Like

    • tuttofaunpomale2 says:

      eheh, ti puoi immaginare quante bestemmie le ho tirato dietro quando ho scoperto dopo ore insonni perche’ si moriva dal caldo!
      Samuele ormai e’ un bimbo grande, o almeno cosi’ dice lui, ha gia’ 4 anni 🙂 ma quella terribile e’ Olivia che ha solo 1 anno ma non sta mai ferma un attimo e per farla dormire bisogna prenderla a mattarellate in testa

      Like

  3. Sable says:

    I secondi sono sempre da ammattimento (scrisse la primogenita 😉 ) bei nomi, btw.

    Like

    • tuttofaunpomale2 says:

      Sono d’accordo (detto fra primogenito e primogenita :-)) Con Samuele ci e’ andata liscia ma con Olivia ci han massacrato, grazie del supporto morale!

      Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s