Previsioni a lunga scadenza

PRE            POST

1 – Juve          JUVE  (=)
2 – Fiore         Roma (+3)
3 – Napoli       NAPOLI (=)
4 – Milan        Fiore  (-2)
5 – Roma        Inter  (+1)
6 – Inter          Parma (New!)

cov_topo2700[4]Sembra che stavolta ho fatto quasi meglio di sondaggisti e meteorologi, evidentemente le mie previsioni non sono state abbastanza avventurose, ne ho addirittura azzeccate 2 su 6! Che poi eran quelle proprio difficili da sbagliare, Juve e Napoli son arrivate dove ci si aspettava, la Roma invece e’ stata spaziale all’inizio ma poi ha pagato l’infortunio e l’eta’ di Totti, alla Fiore son mancati i gol degli infortunati attaccanti Gomez e Rossi, l’Inter ha beneficiato del caos in casa Milan per scalare un gradino in classifica.

E’ un calcio italiano abbastanza triste, con i migliori giocatori ormai pre-pensionati (Pirlo, Totti, Buffon) e dove i piu’ forti sono gli scarti di altre big europee (Tevez, Higuain). La nota positiva e’ che son state premiate le squadre con un bel gioco (Roma e Fiore e in parte anche Parma), mentre la Juve tutto muscoli e dai troppi difensori in Europa ha stentato. Stagione disastrosa per Inter e Milan, culminata in derby vergognosi. Peggio di loro solo gli ultra’ malavitosi, la federazione ipocrita, i dirigenti impresentabili e la tessera del tifoso.

Si vedra’ un calcio migliore in Italia nei prossimi anni? Fare peggio e’ impossibile, penso l’unica buona notizia siano (purtroppo) i capitali esteri. Un’Inter indonesiana, una Roma e un Cagliari americani non hanno alcun senso: alla base del tifo ci sta l’identificazione ad un ideale modo di essere, artificiale quanto si vuole ma che fa credere ad ogni tifoso che la sua squadra del cuore sia diversa e migliore di tutte le altre, cosi’ l’interista si compiace quindi di avere avuto in societa’ il bauscia Prisco, il signore Moratti e l’onesto Facchetti, lo Juventino si accontenta dello stile-Agnelli e de “l’importante e’ vincere” di Boniperti, il milanista sinceramente non so, forse della bionda chioma di Barbara B; difficoltoso invece identificarsi ed appassionarsi della cultura indonesiana o di fondi d’investimento americani; ma si spera almeno che lo shopping straniero possa portare un mimino di legalita’, regole e civilta’. Non sara’ facile.

Advertisements
This entry was posted in Inter and tagged , . Bookmark the permalink.

2 Responses to Previsioni a lunga scadenza

  1. ripa says:

    Intanto complimenti per i progressi! anche se avrei di gran lunga preferito che tu avessi azzeccato solo le posizioni 2-3-4-5-6 (la 4 non e’ gran che necessaria..).

    Poi, non capisco bene la frase “Si vedra’ un calcio migliore in Italia nei prossimi anni? Fare peggio e’ impossibile, penso l’unica buona notizia siano (purtroppo) i capitali esteri.”: manca un “ma” o proprio il senso e’ diverso da quello che credo?

    Infine, riguardo all’identificazione dei milanisti, da (ormai ex) dirigente della temutissima squadra di fantacalcio “Rifondazione milanista” ti posso dire che fino a quando B. non s’e’ messo a fare politica non e’ che mi desse troppo fastidio: era un presidente che dal punto di vista “etico” faceva schifo esattamente come tutti gli altri, e lo stesso si poteva dire della societa’. In quegli anni, le uniche cosa che veramente mi avevano fatto incazzare erano state l’eliminazione dell’atalanta nella semifinale di coppa italia 1990 [non so se ricordi un rigore assurdo dato ad un milanista che non aveva capito che gli atalantini avevan sbattuto fuori la palla per soccorrerlo.. e che Baresi segno’ dicendo che temeva di essere deferito se l’avesse volutamente buttata fuori] e la Coppa dei Lampioni.. ma di nuovo, non e’ che il resto del mondo brillasse (penso ad es. alla biglia – o era una lattina? – di Bergomi).

    Like

  2. claudiopaga says:

    A me sembra che appena sono finiti i soldi il giocattolo si sia rotto a causa del triste livello dei pessimi dirigenti del calcio italiano che non hanno saputo (o voluto) correggere le evidenti magagne come gli ultras criminali e i soliti conflitti d’interesse a partire dai diritti tv. spero quindi che l’arrivo di investitori e dirigenti esteri porti ad un cambiamento del modo di gestire le cose, ma penso sia triste che non si sia riusciti a risolvere i problemi “in casa”.

    ottima memoria, si’ mi ricordo tutti gli episodi incresciosi di quegli anni, sempre a provare a fare i furbi, sceneggiate ed ipocrisie imbarazzanti!

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s