Rugby festival

Prima dell’avvento di Claudio Ranieri a Leicester c’era gia’ una squadra tradizionalmente forte, ma non era il Leicester City Football Club bensi’ i Leicester Tigers del rugby, che con cricket e freccette sono i veri sport nazional popolari degli UK. Fra le varie nobili iniziative del club ci sono i “festival”, dove le squadre dei paesini della zona vengono invitate ad un mini-torneo organizzato dai Leicester Tigers, e quest’anno e’ stato anche il turno dello Spalding Rugby Club di Samuele.

tigers2La domenica si comincia con sveglia alle 7, la società ha noleggiato un minibus per il viaggio a Leicester ma quando alle 8 arriviamo al raduno per la partenza del minibus non c’e’ traccia. Proviamo a contattare l’autonoleggio ma ci dicono che i tipi che dovevano riportarlo la sera prima non si son fatti vedere e ci richiameranno, intanto comincia a piovere e ci si chiede se l’idea del minibus non sia stato un errore. Dopo un po’ si fa vivo l’autonoleggio, ci informano che i tipi stan facendo benzina e riconsegneranno il minibus a momenti, alle 9 effettivamente il minibus appare all’orizzonte, ci imbarchiamo e partiamo a razzo rischiando subito un frontale nelle strette stradine della campagna inglese. Il resto del viaggio invece va via liscio, conversando col coach di onde gravitazionali, dell’esplorazione di Marte e della cucina del Lincolnshire.

Arriviamo finalmente a Leicester con modesto ritardo, parcheggiamo allo stadio e ci tigers3mettiamo in marcia per raggiungere il campo di gioco ma ci informano che il torneo e’ dall’altra parte della città’, torniamo al nostro minibus e ci rimettiamo in moto, il secondo tentativo e’ quello giusto ed il torneo per nostra fortuna sta cominciando proprio quando arriviamo. I bimbi giocano una serie di partitelle di 20 minuti 4 contro 4, a parte la pioggia e il gelo e’ tutto perfetto, per i genitori al seguito ci sono anche salsicce e the bollente, uno spasso.

Dopo il torneo (4 vinte e 4 perse mi sembra) ci si rimette in moto e torniamo al parcheggio dello stadio di football, che e’ di fianco a quello di rugby, dove vediamo il Leicester distruggere una squadretta dei bassifondi della classifica qualcosa tipo 60-10, si vedono quindi tante mete ma i bimbi sembrano pitigersù interessati a scambiarsi le figurine dei rugbisti che han trovato nel pacchetto-regalo che il club gli ha dato all’ingesso.

Finita la partita si torna al minibus, durante il viaggio stavolta i bimbi sono distrutti e la pace e la quiete regna miracolosamente a bordo. Evviva il rugby, evviva i Leicester Tigers, ed evviva anche Claudio Ranieri.

Advertisements
This entry was posted in Lincolnshire. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s